Appartamenti in Agriturismo con piscina a Siena

La città di Siena.

Piazza del Campo a Siena:
Piazza del Campo a Siena è considerata una delle più belle piazze del mondo. Ha una caratteristica forma di conchiglia a 9 spicchi, particolare che si può ammirare solo dall'alto della Torre del Mangia. Dal 1300 è il centro della vita di Siena ed ha svolto la funzione di mercato e luogo di raccolta dei senesi durante momenti politici importanti, feste e giostre. Come accade ancora due volte l'anno durante il famoso Palio. Oggi Piazza del Campo è il luogo turistico per eccellenza di Siena.

La Torre del Mangia a Siena:
La Torre del Mangia misura 88 metri e da lassù lo spettacolo è davvero mozzafiato. Si vede tutta Siena: da Piazza del Campo, al Duomo un pò più distante, alle colline lontane. La torre prende il nome da Giovanni di Duccio, primo custode che si godeva la vita spendendo tutti i suoi guadagni mangiando nelle osterie di Siena. I senesi lo avevano ribatezzato Mangiaguadagni, da cui Torre del Mangia.

Il Duomo di Siena:
Di solito si arriva al Duomo dopo aver visitato Piazza del Campo. Ancora con la maestosità della Piazza e del Palazzo Pubblico negli occhi, non ci si aspetta di stupirsi ancora. Cosa potrà offrire Siena di più grande e bello? La risposta è semplice: il Duomo con la facciata in cui prevalgono il bianco e il nero. Ma per quanto splendida, non è questa la parte migliore di questa chiesa dedicata a Maria Assunta. I gioielli più importanti sono all'interno, Pinturicchio, Michelangelo, Pisano e tanti altri importanti artisti hanno firmato stupende parti del bellissimo Duomo di Siena.

Il Battistero di Siena:
Proprio alle spalle del Duomo di Siena, dal 1325 il Battistero contende alla cattedrale il ruolo di luogo religioso più importante della città. Per molti secoli sotto la volta ogivale del Battistero sono stati battezzati tutti i senesi, illustri e non. Il protagonista del Battistero è il Fonte Battesimale in bronzo e marmo, posto proprio al centro Battistero.

Il Palazzo Pubblico di Siena:
Il Palazzo Pubblico di Siena è il luogo per eccellenza del potere politico di Siena. Infatti, dal Governo dei Nove (che nel 1300 rese Siena bella come la vediamo) fino ad oggi, tutti i governanti di Siena hanno risieduto qui. Il Palazzo Pubblico di Siena è considerato uno dei più bei palazzi civili d'Italia, da sempre ammirato per la maestosità e l'armonia. Nel Palazzo c'è il Museo Civico di Siena, con i famosi affreschi di Ambrogio Lorenzetti che rappresentano l'Allegoria del Buono e Cattivo Governo.

Il Museo Civico di Siena:
Il Museo Civico di Siena contiene una delle allegorie più famose del mondo: quella del Cattivo e del Buon Governo, dipinta sulle pareti da Ambrogio Lorenzetti. Nel 1337 il Governo dei Nove incaricaricò Ambrogio Lorenzetti di decorare la sala in cui si accoglievano gli ospiti in visita con un affresco che rappresentasse gli ideali che guidavano il Governo di Siena. Per la prima volta nella storia dell'arte, si dipinge un ciclo pittorico in cui il tema prevalente non è religioso ma civile. Il risultato è l'Allegoria del Buono e del Cattivo Governo, straordinario racconto di come il modo di governare (Separazione dei poteri, partecipazione dei cittadini e forza militare) sia l'elemento che decide il benessere o la decadenza di una società. L'altro grande protagonista del Museo è La Maestà di Simone Martini, che i Nove fecero dipingere per testimoniare la grande devozione che i senesi hanno verso la Vergine.

Altre cose da vedere a Siena :

Il Palazzo Chigi-Saracini, antica residenza aristocratica che conserva intatte le sale riccamente addobbate e che oggi ospita l'Accademia Musicale Chigiana ed i suoi concerti estivi e invernali;
Il Museo delle Biccherne, una collezione curiosa ed unica del suo genere: 105 copertine di registri contabili dipinte dal XII al XVIII secolo;
I luoghi del complesso del Duomo di Siena: Cattedrale, Battistero, Cripta, Facciatone panoramico, Museo dell'Opera e Oratorio di San Bernardino;
Il Complesso Museale di Santa Maria della Scala, enorme ospedale del trecento, che ospita il Museo d'arte per bambini, unico del genere in Italia, il Museo Archeologico Nazionale, con le testimonianze degli insediamenti etruschi e romani della zona, ed il Tesoro bizantino, un gruppo di reliquie e reliquari in oro e pietre preziose;
Le fonti medievali ed i bottini, vie d'acqua sotterranee ancora oggi funzionanti e visitabili su prenotazione, grazie all'associazione culturale La Diana (così si chiama il leggendario fiume sotterraneo);
I luoghi di Santa Caterina da Siena, patrona d'Italia e d'Europa: la casa santuario, le reliquie conservate a San Domenico, l'ex-ospedale del Santa Maria della Scala dove assisteva i malati, ed altre tappe del percorso cateriniano;
L' Enoteca Italiana, ospitata nei suggestivi saloni della Fortezza Medicea, dove è possibile assaggiare i vini della provincia italiana con il maggior numero di denominazioni DOCG: Chianti Classico, Chianti Colli Senesi, Vernaccia di San Gimignano, Vino Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino;
I laboratori artigianali che producono i dolci tipici senesi: panforte, ricciarelli, pan cò santi e beriquocoli. Da assaggiare anche le carni e i prosciutti della Cinta Senese, una razza suina sopravissuta allo stato brado nell'impervia Montagnola Senese;
L'antico Orto botanico, un parco all'interno del centro storico ed a ridosso delle mura trecentesche, gestito dall'Università degli Studi di Siena (ingresso libero);
Il ricco Museo di Scienze Naturali, dove sono esposti animali, piante, fossili, minerali e meteoriti rinvenuti nella zona, oltre alle collezioni di terre bolari, di funghi di terracotta e di parti anatomiche umane pietrificate (ingresso libero), gestito dalla gloriosa Accademia dei Fisiocritici;
I Musei delle contrade, dove ognuna espone con orgoglio le vittorie al Palio di Siena ed antichi cimeli (visitabili solo in occasioni speciali);
... e tanto altro ancora ! Buona vacanza a Siena !!!!!!!!!